Corso di secondo ciclo

Traduzione e Interpretariato per l’Internazionalizzazione dell’Impresa

Equivalente alle lauree magistrali della classe LM-94 “Traduzione specialistica ed interpretariato” ai soli fini professionali e concorsuali inerenti all’interpretariato,
alla traduzione e alla mediazione linguistica.


Altri titoli

immagine rappresentativa del corso traduzione e interpretariato

MEDIAZIONE LINGUISTICA


Forte di oltre quarant’anni di esperienza, la SSML di Perugia ha sviluppato un percorso formativo che garantisce competenze professionali, basate su solide conoscenze teoriche, tali da poter affrontare con successo il mondo del lavoro o, per chi lo desideri, proseguire gli studi presso corsi di laurea magistrali.


SCOPRI DI PIÙ
immagine rappresentativa del corso di interpretazione giudiziaria

INTERPRETAZIONE GIUDIZIARIA


Il corso di Interpretazione Giudiziaria offre la possibilità di acquisire le conoscenze e competenze di base di questo ambito, ed è una risposta concreta alla domanda di professionalità e all’attuale carenza di formazione professionale in questo settore.


SCOPRI DI PIÙ

F.A.Q.


Il corso appartiene alla classe di laurea LM-94. Il corso è a curriculum unico.

Il piano didattico è studiato per far acquisire agli studenti le conoscenze e le competenze necessarie in ambito di internazionalizzazione dell’impresa.

Il Piano prevede:

  • Due insegnamenti obbligatori (Economia e tecnica del commercio internazionale, e Diritto privato per l’impresa) specificatamente volti a fornire agli studenti conoscenze senza le quali non è possibile affrontare seriamente compiti di traduzione e interpretazione in ambiti così specialistici. Tra queste: marketing internazionale, diritto e mercati internazionali, contrattualistica internazionale, tutela del diritto d’autore, marchi e brevetti.
  • Gli insegnamenti di lingua e traduzione affrontano principalmente le tipologie di testi e le situazioni più richiesti dalle imprese: ambito tecnico-commerciale (cataloghi, manuali, comunicazione corporate); transcreazione (ambito pubblicitario); localizzazione di siti e software; ambito giuridico-finanziario (statuti societari, contratti internazionali, atti di procedimenti civili; bilanci, rendiconti finanziari, stati patrimoniali, brevetti ecc.).
  • Gli insegnamenti di interpretazione dialogica vertono principalmente su situazioni reali di trattative in ambito commerciale (negoziati su contratti di fornitura, joint-venture, visite aziendali, ecc.).

Inoltre gli studenti usufruiranno della lunga esperienza della nostra SSML nel realizzare tirocini all’interno di imprese dei comparti tipici del Made in Italy e che operano principalmente sui mercati esteri.

I laureati potranno svolgere funzioni di elevata responsabilità presso imprese ed enti pubblici o privati nell’ambito della traduzione e revisione specializzata e della comunicazione d’impresa (settore giuridico/economico, localizzazione, transcreazione, traduzione multimediale e traduzione editoriale). In particolare potranno svolgere:

  • attività professionale autonoma o dipendente presso fornitori di servizi linguistici, case editrici, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni;
  • nazionali ed internazionali nel ruolo di traduttore specializzato per la comunicazione settoriale e aziendale;
  • attività professionale dipendente presso fornitori di servizi linguistici, case editrici, aziende, enti e organizzazioni nazionali ed internazionali, nel ruolo di project manager in progetti di traduzione e comunicazione internazionale;
  • attività professionale autonoma o dipendente presso imprese ed enti dediti all’internazionalizzazione con funzioni nel ruolo di consulente nell’ambito delle transazioni commerciali e della comunicazione d’impresa.

Il corso di laurea è attivato grazie ad una Convenzione tra l’Università per Stranieri di Perugia (istituzione statale) e la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia (istituzione privata).
Gli studenti si iscrivono all’Università per Stranieri ed è l’Università per Stranieri che si occupa di tutti gli aspetti amministrativi.
Ciò significa che gli studenti potranno anche usufruire di riduzioni delle tasse di iscrizione in base al livello di reddito nonché concorrere per le borse di studio A.Di.S.U.
La SSML di Perugia si occupa di tutti gli aspetti professionalizzanti del corso di laurea; in particolar modo dei moduli di Lingua e Linguistica, Traduzione specializzata, Interpretazione dialogica per l’impresa e CAT Tools; si occupa inoltre di fornire assistenza per i tirocini e promuove seminari e convegni su aspetti specialistici del settore (es. traduzione per i social media, traduzione di videogiochi, traduzione automatica e postediting).

Il Piano didattico prevede due lingue obbligatorie:

  • inglese (obbligatoria per tutti);
  • una lingua a scelta tra francese, russo, spagnolo e tedesco.

Puoi consultare qui il piano didattico per ogni anno accademico.

La nostra SSML si occupa degli insegnamenti di Lingua e Traduzione I e II. Questi insegnamenti prevedono lo stesso numero di ore per entrambe le lingue di studio. Per ciascun insegnamento infatti sono previsti 15 CFU, di cui 9 di traduzione.

Insegnamenti di Lingua e Traduzione I e II – impartiti dalla SSML di Perugia
Suddivisione in moduli e distribuzione tra I e II semestre

I ANNO
Lingua e traduzione Inglese – I
I semestre II semestre
Lingua e Linguistica inglese (6 CFU) Traduzione specializzata dall’inglese in italiano (6 CFU) Traduzione specializzata dall’italiano in inglese (3 CFU)
Lingua e traduzione della lingua a scelta – I
I semestre II semestre
Lingua e Linguistica della lingua straniera a scelta (6 CFU) Traduzione specializzata dalla lingua straniera in italiano (6 CFU) Traduzione specializzata dall’italiano nella lingua straniera (3 CFU)
II ANNO
Lingua e traduzione Inglese – II
I semestre II semestre
Interpretazione dialogica tra l’italiano e l’inglese (6 CFU) Traduzione specializzata dall’inglese in italiano (6 CFU) Traduzione specializzata dall’italiano in inglese (3 CFU)
Lingua e traduzione della lingua a scelta – II
I semestre II semestre
Interpretazione dialogica tra l’italiano e la lingua straniera a scelta (6 CFU) Traduzione specializzata dalla lingua straniera in italiano (6 CFU) Traduzione specializzata dall’italiano nella lingua straniera (3 CFU)

Su un totale di 60 CFU annui, 30 CFU sono dedicati esclusivamente alla lingua e la traduzione. Esistono poi ulteriori insegnamenti e laboratori di traduzione (Traduzione letteraria, Laboratorio di Traduzione Audiovisiva) che gli studenti possono scegliere di inserire nel piano di studi.

Puoi consultare qui i programmi dei vari insegnamenti

I docenti sono sia professori dell’Università per Stranieri specializzati in materie come Linguistica dei Corpora, Linguistica Italiana, Economia, Diritto, Traduzione Letteraria e Informatica, nonché gli altri insegnamenti a scelta; sia docenti della SSML responsabili degli insegnamenti di Lingua e Traduzione.
I docenti della SSML sono traduttori e interpreti professionisti e madrelingua con una lunga esperienza nei propri settori di specializzazione.
Puoi trovare i loro profili qui.

No, il corso non prevede la frequenza obbligatoria. Tuttavia, consigliamo caldamente la frequenza, in particolare per gli insegnamenti di Lingua e Traduzione I e II.

No, il corso di laurea è a curriculum unico e prevede principalmente una formazione in traduzione specialistica. È previsto l’insegnamento di interpretazione dialogica per ciascuna lingua di studio da svolgersi in situazioni di trattative aziendali.

Le lezioni si svolgono nella prima metà della settimana (lunedì e martedì) presso il Campus dell’Università per Stranieri e negli altri giorni (mercoledì, giovedì e venerdì) presso la nostra
SSML. In particolare, la Scuola Superiore di Mediazione Linguistica si occupa degli
insegnamenti di Lingua e Traduzione e dei CAT Tools (parte dell’insegnamento di Strumenti Informatici per la Traduzione). Le lezioni e i relativi esami di questi insegnamenti si svolgono presso le rispettive sedi di competenza.
Le due sedi sono molto ben collegate, trovandosi entrambe a pochi passi da una fermata del minimetrò (SSML – Fermata “Case Bruciate”; Università per Stranieri – Fermata “Pincetto”) e quindi a pochi minuti l’una dall’altra. Tutto ciò permette agli studenti di seguire le lezioni comodamente, ottenendo il meglio di quanto le due istituzioni possono offrire.

Per accedere è necessario possedere dei prerequisiti curriculari e sostenere una verifica d’ingresso.
Requisiti curriculari:

  • Laurea delle classi L-11 e L-12 (ex-DM 270), delle classi 3 e 11 (ex-DM 509), dei vecchi quadrienni delle lauree in Lingue e letterature straniere (moderne); oppure
  • Diploma Universitario per Traduttori e Interpreti riconosciuto equipollente alla laurea di classe 3 e gli studenti in possesso di lauree equipollenti conseguite presso università straniere, la cui carriera attesti lo studio articolato su un triennio (per un totale minimo di 18 CFU) di due delle lingue di specializzazione attive sul Corso di Laurea Magistrale e precisamente: francese, inglese, spagnolo, russo, tedesco; oppure
  • Lauree di altre classi (del nuovo ordinamento ex-DM 270, di quello previgente ex-DM 509, delle vecchie lauree quadriennali e di Università estere), che abbiano acquisito complessivamente almeno 39 CFU nei settori scientifico disciplinari delle discipline economiche (SECS-P/***), giuridiche (IUS/***), storico-geografiche (M-STO/*** e M-GRR/***), di scienze del linguaggio e di scienze glottodidattiche (L-LIN/01, L-LIN/02, L-FIL-LET/12, M-FIL/05, SPS/08), delle letterature e delle lingue straniere (L-LIN/03 e seguenti) e della Letteratura italiana (L-FIL-LET/10 e 11) .

Inoltre:

  • Tutti i candidati devono dimostrare, con apposite certificazioni internazionali o superando una apposita prova, competenze linguistiche pari al livello B2 per inglese e B1 per spagnolo, francese, tedesco e russo.
  • Gli studenti di madrelingua diversa dall’italiano che non siano in possesso di un diploma di laurea conseguito in Italia dovranno dimostrare, superando una apposita prova, di possedere competenze di lingua italiana a livello B2.

N.B. Chi non è ancora laureato può essere ammesso con riserva purché consegua la laurea di primo livello entro il febbraio dell’anno accademico di immatricolazione.

Verifica d’ingresso:
Tutti i candidati dovranno sostenere una prova di verifica della personale preparazione. L’accesso alla prova è condizionato dal possesso dei prescritti requisiti curriculari.
La verifica della preparazione personale, obbligatoria per italiani e stranieri, è articolata in tre parti effettuate nella stessa sessione:

  • Parte 1 – prova di traduzione per l’accertamento delle capacità traduttive e delle competenze nella lingua straniera a scelta e in lingua italiana
  • Parte 2 – prova di competenza della lingua inglese (solo per chi non è in possesso di una certificazione internazionale. Es. Cambridge ESOL, IELTS, TOEFL);
  • Parte 3 – colloquio orientativo negli ambiti di linguistica, scienze umane, discipline storiche ed economiche e giuridiche. Solo per questa terza parte, laddove il colloquio evidenzi una preparazione in ingresso accettabile, ma non del tutto adeguata, gli studenti saranno ammessi alla frequenza del CdS, ma saranno tenuti a rafforzare le loro conoscenze di base tramite lo studio individuale di testi che saranno opportunamente consigliati dai docenti della Commissione esaminatrice. La predetta Commissione, inoltre, al termine del colloquio, segnalerà il docente e il relativo insegnamento che, prima di ammettere lo studente al vero e proprio esame di fine corso, dovrà verificare preventivamente il superamento delle carenze dimostrate dal candidato al momento dell’ammissione.

Ricordiamo che l’ammissione al corso di laurea magistrale in Traduzione e interpretariato per l’internazionalizzazione dell’impresa non è possibile per gli studenti che alla prova di lingua inglese non raggiungano il livello B2/QCER ed alla prova della seconda lingua straniera prescelta non raggiungano il livello B1/QCER.

Parte 1:
I candidati dovranno svolgere una traduzione di uno o più brani di argomento generale (giornalistico e/o scientifico-divulgativo) per un totale non superiore alle 250 parole. I candidati dovranno scegliere la direzione della traduzione: potranno tradurre dalla lingua straniera a
scelta (francese, russo, spagnolo o tedesco) in italiano oppure dall’italiano nella lingua straniera
scelta dal candidato. La lingua prescelta, così come la direzione linguistica in cui il candidato desidera sostenere la prova, dovranno essere indicate al momento dell’iscrizione al test. Per questa prova è permesso l’ausilio di massimo tre dizionari cartacei. Durata della prova: 120 minuti.

Parte 2:
I candidati dovranno sostenere un test scritto di lingua inglese della durata di 60 minuti. Per questa parte non sono ammessi dizionari, grammatiche o altro materiale di ausilio.

Parte 3:
Colloquio orientativo come da modalità sopra indicate.

Le date delle verifiche d’ingresso vengono pubblicate ogni anno nel Manifesto degli Studi che normalmente esce nel mese di giungo.
Indicativamente, la prima prova d’ingresso si svolge nel mese di settembre. Inoltre, solitamente sono previste altre due sessioni: una nel mese di ottobre e una nel mese di dicembre. Consigliamo di sostenere la prova nel mese di settembre al fine di poter seguire adeguatamente le lezioni del primo semestre (ottobre-dicembre).

Una volta pubblicate le date di svolgimento della verifica d’ingresso nel Manifesto degli Studi, sarà possibile iscriversi compilando il modulo online. Non c’è una data entro la quale è obbligatorio iscriversi e la partecipazione alla prova è gratuita.

Chi non è ancora laureato può essere ammesso con riserva purché consegua la laurea entro il febbraio dell’anno accademico di iscrizione.

Tutte le informazioni sulle contribuzione universitaria e gli eventuali esoneri si trovano all’articolo 15 (Tabelle C e C1) e successivi del Manifesto degli studi dell’Università per Stranieri e a questa pagina. Oltre a ciò tutti gli studenti iscritti possono partecipare al Bando per le borse di studio e le altre facilitazioni per spese di vitto e alloggio messe a disposizione ogni anno dall’Agenzia per il Diritto allo Studio Universitario dell’Umbria (A.Di.S.U.).

È possibile richiedere un orientamento personalizzato presso la nostra sede durante il quale verrà presentato il corso di laurea (piano didattico, programmi ecc.) e verranno fornite informazioni pratiche; sarà inoltre possibile assistere ad alcune delle lezioni caratterizzanti del corso di laurea: lingua, traduzione specializzata, interpretazione dialogica.
Per prenotare un orientamento personalizzato presso la SSML scrivere a:
magistrale@mediazionelinguisticaperugia.it