HOME | CHI SIAMO :: DOVE SIAMO :: CONTATTI | LAVORA CON NOI :: AREA AZIENDE :: AREA DOCENTI
 MATRICOLA    PASSWORD   

ISCRIZIONE E AMMISSIONE

Primo anno

Per poter frequentare il primo anno di corso è necessario aver ottenuto il Diploma quinquennale di scuola media superiore o un titolo equipollente conseguito all’estero.

Prima dell’iscrizione è previsto un test valutativo che non è selettivo ma rappresenta uno strumento necessario per poter dividere gli iscritti in base al livello linguistico di partenza. Si svolge soltanto nella prima lingua, l’inglese, in quanto le lezioni delle seconde lingue, al di là del livello degli studenti, partono tutte da un livello A1 (secondo il QCER). Il test prevede una prova scritta e una prova orale. La prova scritta consta di esercizi grammaticali e di un’elaborazione testuale mentre quella orale verte su un colloquio di circa 15 minuti in cui vengono accertati il livello di conoscenza linguistica, la pronuncia, l’intonazione e l’espressione.

La domanda per il test valutativo deve essere inoltrata, in carta libera, entro il 10 settembre di ogni anno. Chi è in possesso di diploma di laurea o si trasferisce da un’altra facoltà o scuola di mediazione linguistica, è esonerato dallo svolgere la prova. L’appello principale per il test è previsto nella seconda decade di settembre. Eventuali ritardatari possono essere ammessi a un appello aggiuntivo nella prima decade di ottobre.

Secondo anno

Possono accedere al secondo anno di corso, oltre agli studenti della SSML di Perugia che abbiano frequentato il primo anno, tutti coloro i quali siano in possesso di un qualsiasi diploma di laurea o si trasferiscano da un’altra università pur dovendo sostenere eventuali esami residui dell’anno precedente.

Terzo anno

Possono accedere al terzo anno di corso, oltre agli studenti della SSML di Perugia che abbiano frequentato il secondo anno, tutti coloro i quali siano in possesso di un diploma di laurea nelle lingue che chiedono di frequentare o di un titolo straniero equipollente (l’equipollenza viene valutata dagli organi direttivi in base alle normative vigenti), pur dovendo sostenere eventuali esami residui degli anni precedenti.


ISCRIZIONE

L’iscrizione può essere effettuata dal primo aprile al 30 settembre ed è subordinata alla disponibilità di posti, esauriti i quali non può più essere garantita. Nella domanda di iscrizione deve indicare la lingua straniera che intende frequentare oltre all’inglese - che come detto è la prima lingua obbligatoria - compresa l’eventuale terza lingua.
Lo studente che sceglie la terza lingua non deve sostenere costi aggiuntivi. La scelta di una terza lingua comporta tuttavia un numero maggiore di ore di lezione, per questo è impossibile garantire che non ci siano sovrapposizioni di orario con la seconda.

Una volta compilata, la domanda deve essere consegnata in segreteria accompagnata dai seguenti documenti:


TASSE E CONTRIBUTI

Il pagamento delle tasse e dei contributi deve essere effettuato tramite versamento presso la banca convenzionata oppure attraverso POS o assegno. Le tasse previste per ogni anno accademico sono comunicate a richiesta dell’interessato, tramite un modulo che viene distribuito dalla segreteria. Nel corso del triennio le tasse annuali non subiscono variazioni; le tasse di frequenza sono identiche per tutti gli studenti, indipendentemente dal numero delle lingue studiate.

Il pagamento della tassa per la discussione della tesi finale deve essere effettuato contestualmente alla richiesta di scheda tesi.

L’ammissione agli esami è subordinata al pagamento delle tasse e dei contributi e avviene presentando una domanda in carta legale unitamente alla domanda di iscrizione.
La domanda è valida per tutte le sessioni di esame previste per l’intero anno accademico. Qualora lo studente non abbia inserito una materia nella domanda di esame, potrà presentare altre domande nelle sessioni successive. Per l’ammissione alla discussione della tesi deve invece essere presentata una domanda a sé stante.

Le sessioni di esame sono quattro e si svolgono nei mesi di maggio/giugno, settembre, gennaio e aprile.


FUORI CORSO, TRASFERIMENTO AD ALTRO ATENEO
E RINUNCIA AGLI STUDI

Coloro i quali dopo il terzo anno di corso non abbiano terminato gli studi e superato tutti gli esami, si iscrivono al fuori corso . L’iscrizione al fuori corso prevede una riduzione delle tasse di frequenza.
Lo studente che voglia trasferirsi presso altra scuola di mediazione linguistica o facoltà universitaria deve:


Per ottenere il trasferimento, lo studente deve essere in regola con i pagamenti sino alla domanda di trasferimento. Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 31 dicembre. Il riconoscimento dei crediti è di esclusiva competenza del nuovo ateneo.
Lo studente che voglia rinunciare agli studi, e quindi chiudere la sua carriera accademica, deve:


La rinuncia può essere presentata in qualunque momento e, essendo un atto irrevocabile, produce la perdita della condizione di studente dal momento della presentazione presso la segreteria studenti, salvo che lo studente non sia in regola con il pagamento di tutte le tasse universitarie. Uno studente che abbia rinunciato agli studi presso altro ateneo e voglia avviare una nuova carriera universitaria presso la SSML, è obbligato a effettuare l’iscrizione.
Il riconoscimento di eventuali crediti acquisiti nella carriera pregressa, vengono valutati dagli organi competenti.
Gli studenti provenienti da un Paese esterno all’Unione Europea che rinunciano agli studi, perdono i requisiti per il soggiorno nel territorio italiano e devono richiedere un nuovo permesso di soggiorno per studio se vogliono riscriversi presso la stessa o altra università.


ESAMI

Per essere ammesso a sostenere gli esami lo studente, in regola col pagamento di tasse e contributi, deve presentare domanda in carta legale un’unica volta, unitamente alla domanda di iscrizione. La domanda sarà valida per tutte le sessioni di esami previste per l’intero anno accademico. Qualora lo studente non abbia inserito una materia nella domanda di esami potrà presentare altre domande nelle sessioni successive. Per l’ammissione alla discussione delle tesi deve essere presentata una domanda a sé stante.

Le sessioni di esami sono quattro: gennaio, aprile (solo per materie non linguistiche), giugno, settembre.


TESI FINALE

Al termine del triennio lo studente deve compilare una tesi che verta su una delle lingue studiate. La tesi, concordata con un relatore e un correlatore, può essere di quattro tipi: compilativa, di traduzione, terminologica e sperimentale. La SSML prevede una guida della tesi, redatta da un consiglio di docenti esperti, nella quale vengono date le linee guida per la redazione. Per poter discutere la tesi, lo studente iscritto al terzo anno deve aver superato tutti gli esami previsti nel triennio; qualora riesca a discutere entro la sessione di febbraio dell’anno successivo, non dovrà sostenere ulteriori adempimenti amministrativi e finanziari. Nel caso non riesca a rispettare tale termine, dovrà poi iscriversi come fuori corso, entro il 31 dicembre.

Per essere ammessi alla discussione della tesi lo studente deve:


LE SCADENZE PIÙ IMPORTANTI DA RICORDARE SONO:

30 settembre
Termine ultimo per la presentazione della domanda di iscrizione (in bollo) sia per gli studenti in corso che per quelli fuori corso.

15 dicembre
Termine ultimo per la presentazione della domanda (in bollo) per discutere la tesi nella sessione straordinaria.

31 dicembre
Termine ultimo per la presentazione della domanda di iscrizione (in bollo) ritardata per gravi e giustificati motivi.

30 aprile
Termine ultimo per la presentazione della domanda (in bollo) per discutere la tesi nella sessione estiva.

31 agosto
Termine ultimo per la presentazione della domanda (in bollo) per discutere la tesi nella sessione autunnale.


LAUREA MAGISTRALE TRADUZIONE E INTERPRETARIATO CORSO INTERPRETAZIONE GIUDIZIARIA testimonianze studenti

PERCHÉ NOI?

INFO E MODULISTICA

PIATTAFORMA DIDATTICA

BORSE DI STUDIO

ERASMUS/TIROCINI/STAGE

BIBLIOTECA E LABORATORI

NEWS

EVENTI

PAROLA AGLI STUDENTI

FOTOGALLERY

logo carta del docente logo perugia 2019 capitale europea dei giovani